Home » Amsterdam: consigli pratici per risparmiare tempo e soldi

Amsterdam: consigli pratici per risparmiare tempo e soldi

Di Camilla
Consigli pratici Amsterdam-Amsterdam-Olanda-Holland-Europa

–  Consigli pratici per visitare Amsterdam –

Come prepararsi per un viaggio ad Amsterdam? Amsterdam è una città ricca di fascino, con tante cose da fare e vedere, ma anche piena di turisti e abbastanza cara. In questo articolo troverai tanti consigli pratici per visitare Amsterdam senza spendere un patrimonio e senza tralasciare nulla.

Se può interessarti, qui trovi anche un articolo con tutte le attrazioni della capitale olandese che non devi perderti. Ma ora andiamo subito al punto e partiamo con i suggerimenti utili per organizzare il viaggio.

canali amsterdam-cosa vedere a Amsterdam-msterdam-Amsterdam-Olanda-Holland-Europa

Uno scorcio di Amsterdam

Voli per Amsterdam

Iniziamo con i voli: sono piuttosto costosi, io li ho tenuti sott’occhio per mesi ma non trovavo nulla di economico, finché non ho guardato le tratte per Eindhoven. Lì si è aperto un mondo. Il costo dei voli è molto più basso. Certo, il treno per arrivare ad Amsterdam costa di più del transfer dall’aeroporto della capitale olandese (Shipol) al centro città, ma se trovi un buon volo (come è successo a noi) ti può convenire volare su Eindhoven e poi spostarti ad Amsterdam. Dalla stazione si può raggiungere il centro di Amsterdam in treno in un’ora e mezza (costo 20,00 euro), ci dovrebbero essere però anche dei bus. Se poi hai tempo, il suggerimento è quello di stare una giornata a Eindhoven, a noi è piaciuta molto.

house boat amsterdam-msterdam-Amsterdam-Olanda-Holland-Europa

Le case sulle barche lungo i canali di Amsterdam

I vantaggi dell’I amsterdam city card e dell’Amsterdam & region travel ticket

Tra i primi suggerimenti pratici per Amsterdam che mi sento di dare c’è quello di acquistare l’I amsterdam city card: permette di risparmiare (ho fatto un confronto con i prezzi di tutto quanto visto) e di visitare la città comodamente. L’I amsterdam city card garantisce l’accesso gratuito a un grande numero di attrazioni, tra cui il Van Gogh museum, lo Stedelijk, il Rijksmuseum , l’houseboat museum e tanti altri. Include poi una crociera sui canali, sconti su alcuni negozi e locali e tutti i trasporti cittadini.  È vero che molte delle attrazioni si possono raggiungere a piedi, ma ci sono quartieri più periferici che meritano di essere visti e lì i mezzi sono necessari. Poi avere la possibilità di muoversi comodamente con i trasporti pubblici permette di risparmiare tempo. Nella card sono inclusi inoltre gli ingressi ai mulini di Zaanse Schans. Si può fare per 24, 48, 72 e 96 ore.

I amsterdam city card- amsterdam-olanda-holland-paesi bassi-europa-europe

Visitare Amsterdam con I Amsterdam city card

Noi l’avevamo per 72 ore e ne abbiamo approfittato per vedere in quel lasso di tempo tutto ciò che era compreso. L’abbiamo attivata nella tarda mattinata del primo giorno, in modo da accedere gratuitamente anche ai mulini di Zaanse Schans prima che scadesse la mattina del quarto giorno. Si può prenotare online e ritirare al centro informazioni dell’aeroporto di Amsterdam o della stazione centrale. Insieme alla card ti forniscono anche una serie di mappe utili. Qui trovi tutti i dettagli sull’I Amsterdam City card.
Per raggiungere i paesi vicino Amsterdam (Zaanse scans e Marken, visitabili in giornata) invece abbiamo usato l’Amsterdam & region travel ticket della durata di 24ore, anche questa molto utile.

zaanse schans-paesi olandesi-msterdam-Amsterdam-Olanda-Holland-Europa-mulini a vento

I mulini di Zaanse Schans

Se poi come noi resti in città oltre la scadenza delle carte, ti consiglio i biglietti dei mezzi giornalieri: quello per una singola corsa costa sui 3 euro, per l’intero giorno 7,5 euro.

Dove dormire ad Amsterdam

Una camera in hotel può essere piuttosto costosa, specie nei periodi di maggior afflusso. Noi prenotando un paio di mesi prima non abbiamo trovato nulla di economico in zone centrali. Abbiamo scelto di spostarci un po’ fuori, in zona Cruyff arena e in 20 minuti eravamo in centro con il treno.

Musei di Amsterdam: meglio prenotare in anticipo

Le file per le attrazioni maggiori della capitale olandese possono essere anche molto lunghe, il mio consiglio per visitare i musei ad Amsterdam è prenotare prima. Ti suggerisco di farlo assolutamente per il Van Gogh e di andarci la mattina appena apre, perché alle 11 già è super affollato.

piazza dei musei amsterdam-msterdam-Amsterdam-Olanda-Holland-Europa

Museumplein, la piazza dei musei

Altro museo che dovresti assolutamente prenotare dall’Italia è l’Anna Frank house (uno dei pochi non inclusi nell’I amsterdam city card). Nei giorni di maggior afflusso rischi di rimanere fuori. Noi prenotando tre settimane prima dall’Italia abbiamo trovato posto solo dalla sera del terzo giorno in città. Controlla bene anche le date, perché un signore davanti a noi aveva sbagliato giorno e non l’hanno fatto entrare, nonostante avesse pagato.

Scopri Amsterdam con il free tour

Dell’utilità dei free tour per visitare le città avevo parlato in un altro articolo. Come in altri casi, ad Amsterdam lo abbiamo fatto appena arrivati. A noi è piaciuto molto: ci ha permesso di vedere tanti angoli della città ma soprattutto di approfondire molto della sua storia e della cultura olandese in generale. Abbiamo scelto il FreeDamTours.

canali amsterdam-msterdam-Amsterdam-Olanda-Holland-Europa

Una delle vie centrali di Amsterdam

Mangiare ad Amsterdam senza spendere tanto

Il cibo ad Amsterdam non è particolarmente economico e mangiare sempre in un ristorante può diventare dispendioso. Il mio consiglio è di sfruttare le confezioni pronte della catena Albert Heijn: troverai di tutto, dall’insalatona al primo, passando per panini, carne e piatti vegetariani. Il tutto a prezzi abbordabili. Nonostante siano pronti e confezionati sono molto buoni e c’è spesso la possibilità di scaldarli. A pranzo puoi scegliere qualcosa lì e la sera rilassarti in un bel locale.

mercati amsterdam-joordan market-msterdam-Amsterdam-Olanda-Holland-Europa

Mercato di Jordaan

Un’altra soluzione sono i mercatini, come il Cuyp Market o il mercato di Jordaan. Per uno spuntino veloce puoi provare anche Febo, è un piccolo locale con distributori automatici di cibo caldo (humburger, crocchette, ecc.).

Il regno delle bevande frizzanti

Restando in tema cibo, voglio aggiungere una cosa: fai attenzione alle bevande, sono quasi tutte frizzanti, anche i succhi di frutta. Sembrerà una cosa sciocca, ma se non ti piacciono le bibite gasate (come a me) ti conviene prestare attenzione.

Non fermarti ai quartieri centrali

I quartieri centrali di Amsterdam sono meravigliosi e lì si trovano la maggior parte delle attrazioni, ma non limitarti a quelli. Ci sono zone un po’ più distanti dal centro che meritano decisamente di essere viste, sono quartieri particolari, a volte molto alternativi, altre più classici ma di grande bellezza, come Czaar, De Pijp o Nsdm. Ne ho parlato in un articolo dedicato proprio alle tappe meno turistiche di Amsterdam.

case amsterdam-consigli pratici amsterdam-msterdam-Amsterdam-Olanda-Holland-Europa

Abitazioni alla periferia di Amsterdam, nei pressi della NDSM

Negozi ad Amsterdam, chiusure anticipate

I negozi ad Amsterdam chiudono presto, magari non nelle vie più centrali, ma basta allontanarsi di poco per trovare attività commerciali con chiusure prima delle 19. Durante la settimana molti negozi chiudono tra le 17.30 e le 18.00, mentre nel weekend alle 17.00. Avevo letto che anche molti ristoranti chiudono presto, io sinceramente non ho avuto problemi di orari, ma ti consiglio comunque di non andare a cena troppo tardi.

Non tutti i posti accettano i contanti

A noi è capitato più di una volta di non riuscire a pagare in contanti, soprattutto sulle macchinette, tipo quelle dei biglietti, o i classici distributori di bevande che ci sono nelle stazioni. Accertati di avere sempre con te almeno una carta di credito.

Occhio alle biciclette

Documentandomi prima di partire mi ero imbattuta spesso nella raccomandazione: “attenzione alle bici ad Amsterdam”. Pensavo fosse un’esagerazione ma ora possono assicurarti che non lo è: le bici sono migliaia e vanno molto molto veloci. La strada è dei ciclisti e, a detta della guida locale, sono anche infastiditi da tutti i turisti che rallentano la circolazione. Non l’ho messo in cima alla lista dei consigli pratici su Amsterdam perché forse l’avrai letto in tanti posti, ma insisto: fai attenzione alle bici!

bici amsterdam-consigli pratici amsterdam-msterdam-Amsterdam-Olanda-Holland-Europa

La quantità di bici ad Amsterdam è inimmaginabile

Ho raccolto qui le cose da sapere su Amsterdam prima di partire, spero ti siano utili per risparmiare tempo e soldi organizzando la tua vacanza.

.

.

Condividi l'articolo!

12 Commenti

Cosa vedere a Eindhoven in un giorno - E allora parto 19 Gennaio 2019 - 18:16

[…] volare su Eindhoven e poi raggiungere la capitale olandese in treno (ne avevo parlato anche sui consigli pratici per un viaggio ad Amsterdam). Dopo aver racconto un po’ di informazioni su Eindhoven abbiamo però deciso di non […]

Reply
Dove mangiare ad Amasterdam 14 Dicembre 2018 - 8:02

[…] soluzione è quella dei supermercati Albert Heijn (ne parlavo anche sull’articolo con i consigli pratici per Amsterdam) dove ci sono moltissimi piatti pronti perfetti per tutti i gusti. Ho notato che la scelta è più […]

Reply
Alice delle meraviglie 2 Dicembre 2018 - 21:30

Sono stata ad Amsterdam parecchi anni fa, in camper, anche il campeggio, collegato al centre con una metropolitana/treno era un luogo molto rispettoso delle esigenze, noi famiglia in camper siamo stati indirizzati in una zona tranquilla e lontana dalle tendine con i ragazzi più “rumorosi”. Ho un bellissimo ricordo della città e dell’Olanda in generale, oltre ai tulipani che rifioriscono ancora in giardino.

Reply
Camilla 3 Dicembre 2018 - 8:51

Ciao Alice, che bello sarà stato in camper. A me piace tantissimo viaggiare con il camper, per anni l’ho fatto.

Reply
Laura 11 Novembre 2018 - 15:05

Quanti preziosi consigli! Mi piacerebbe tornare ad Amsterdam e grazie ai tuoi suggerimenti sarà più facile organizzare la visita.

Reply
Camilla 12 Novembre 2018 - 7:14

Grazie Laura, spero tu possa tornarci presto. 🙂

Reply
Alessandra 10 Novembre 2018 - 14:31

Molto interessante il tuo post. Avevo pensato ad Amsterdam qualche tempo fa, ma i prezzi dei biglietti aerei mi avevano un po’ intimorito. Farò tesoro dei tuoi suggerimenti! Grazie

Reply
Camilla 11 Novembre 2018 - 13:50

Ciao Alessandra, si anche io rimanevo sempre titubante per via del costo dei biglietti, poi con la soluzione Eindhoven ho aggirato il problema e a me quella cittadina è piaciuta molto.

Reply
Giovy Malfiori 9 Novembre 2018 - 15:53

Ad Amsterdam (e in tutta l’Olanda) ci sarà sempre meno posto per i contanti e per me è una notizia spettacolare. Trovo molto più sicuro usare solo le carte o il bancomat. Anch’io mi sono trovata molto bene a comprare da mangiare da Albert Hejn. Gran bei supermercati. Sapevi che sono i primi mai esistiti in Olanda? Credo che il primo negozio risalga al XVII Secolo.

Reply
Camilla 11 Novembre 2018 - 13:52

Ciao Giovy, anche io preferisco usare le carte, pensare che a Londra nel 2008 già pagavi quasi tutto (anzi tutto) con le carte, in Italia siamo ancora molto indietro. 😉

Reply
Silvia The Food Traveler 4 Novembre 2018 - 14:18

Non avevo proprio pensato a cercare i voli su un’altra città! E infatti ho aspettato davvero tanto tempo per tornare ad Amsterdam, cioè fino a quando ho trovato dei voli a prezzi bassi, prenotandoli con quasi sei mesi di anticipo!
Mi è piaciuta molto la città, soprattutto al di fuori delle zone centrali: in particolare anche a me è piaciuto molto De Pijp.
Mi sono fermata solo tre giorni ma spero di tornare presto e poter dedicare almeno un giorno a un’altra città.
Buona domenica 🙂

Reply
Camilla 5 Novembre 2018 - 10:28

Ciao Silvia, neanche io avevo pensato subito a vedere voli su Eindhoven, poi è arrivata l’illuminazione! 😉 Sarà stata la rabbia di non trovare voli economici su Amsterdam. Anche io spero di tornarci presto, mi è piaciuta un sacco.

Reply

Scrivi un commento