Home » Londra insolita, 4 (+1) chicche poco conosciute

Londra insolita, 4 (+1) chicche poco conosciute

Di Camilla
londra insolita-chicche di londra-londra-uk-gran bretagna-inghilterra

– Londra insolita –

L’elenco di cosa vedere nella capitale Inglese potrebbe essere infinito, ma questa volta voglio parlarti di una Londra insolita. Voglio portarti alla scoperta di alcune chicche meno conosciute, spesso tralasciate, ma perfette per rendere più affascinante e curiosa una visita della città.

Ho un debole per Londra, è stato uno dei miei primi viaggi all’estero ma, soprattutto, ci ho vissuto per un po’. Nel tempo ci sono tornata spesso, ogni volta osservando come cambia e si evolve, ma soprattutto scovando altri piccoli angoli che non conoscevo o altri lati da cui osservarla, innamorandomene ancora di più.

Quelle che ti propongo in questo articolo sono 4(+1) chicche di Londra che potrai facilmente inserire all’interno di un itinerario classico per renderlo unico.

Londra insolita: alcune tappe alternative

  • St. Dunstan in the East

Tra le prime chicche di Londra che voglio suggerirti c’è la chiesa di St.Dunstan in the East con il suo giardino. In realtà sono le rovine della chiesa, completamente circondate dai moderni grattacieli della city, oggi trasformate in un piccolo parco. È un luogo che non ti aspetteresti di trovare in uno dei quartieri più moderni della città, quello del business. Invece tra i palazzi di uffici c’è questo angolo incantato, quasi sospeso, con quel fascino dei luoghi un po’ misteriosi.

chiesta st dunstan in the eas-london-londra-uk-gran bretagna

La chiesa du St. Dunstan in the east

La chiesa originale era del 1100, fu poi modificata nel corso del tempo. Nel 1666 fu in parte distrutta dal grande incendio che devastò Londra e dopo ricostruita. Fu l’architetto  Cristopher Wren a seguire il lavoro e progettare la torre, oggi l’unica parte intatta. Fu poi rimodificata nel 1817 da David Laing a causa di problemi strutturali e infine colpita dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale.

st dunstan in the east-city of london-london-londra-uk

St Dunstan in the east

A quel punto non fu ricostruita, ma si decise comunque di non demolire ciò che ne restava. Oggi ci sono alcune parti delle mura e il campanile, con i rampicanti che corrono lungo le finestre. Se vuoi vedere una Londra insolita, meno turistica ma altrettanto suggestiva, questo è un posto da segnare.

  • Passeggiate lungo il Tamigi

Messa così non sembra una chicca, ma ora mi spiego meglio. Spesso quando si visita una metropoli con tante cose da vedere si tende a muoversi di continuo con i mezzi, ma io adoro camminare e cerco di farlo il più possibile. A Londra poi lo faccio spessissimo perché trovo che così la si possa apprezzare molto meglio. I percorsi lungo il Tamigi sono perfetti per osservare la città. Sono tantissimi (alcuni li ho in lista e ancora non ho avuto modo di percorrerli), ma proprio partendo da St.Dunstan in the East ce ne sono due in particolare che ti voglio consigliare.

Verso la Tower of London

L’ultima volta che sono stata in città ho fatto una lunga camminata scendendo dalla chiesa verso il fiume e poi dirigendomi  in direzione della Tower of London. Raggiunta la fortezza, sono risalita fino a Shoreditch (dove avevo l’hotel), che è uno dei quartieri che più amo (ne avevo parlato qui). Tra l’altro se non hai visto la Tower of London te la consiglio, ci si impiega qualche ora, ma se ami i castelli non puoi perdertela.

tower of london-london-londra-uk-gran bretagna

Tower of London

Verso Southwark

L’altra passeggiata che ti consiglio a partire dalla chiesa di St. Dunstan in the east (ma che ovviamente puoi fare a prescindere da questa tappa) va verso verso il memoriale al grande incendio, poi scende verso il Tamigi, prosegue sul London Bridget e da lì lungo Southwark.

st dunstan in the east-city of london-london-londra-uk

Chiesa di Southwark

Questa parte della città originariamente era una zona malfamata, nel tempo è cambiata moltissimo ed ora anche qui si trovano moderni edifici. La passeggiata è molto piacevole. Tra le chicche di Londra da questo lato c’è la Gallery di Hay’s, un mix di negozi e uffici ricavato in quello che era un ex magazzino, e la bella cattedrale di Southwark, una delle prime chiese gotiche di Londra. Sempre dal lato sud del Tamigi, ma dalla direzione opposta rispetto alla Gallery Hays’, potresti raggiungere il Borough market e la Tate modern.

  • Camden Passage

Se vuoi visitare una Londra insolita, fuori dagli itinerari più turistici, ti suggerisco poi di fare un salto al Camden Passage, nel distritto di Insligton, a 5 minuti dalla fermata Angel della tube. Una serie di strette viuzze, dietro la trafficata Upper street, nascondono un luogo pieno di fascino, perfetto per gli amanti del vintage e dell’antiquariato. Qui troverai anche negozi indipendenti, dell’artigianato e locali molto particolari per una pausa dolce o salata.

camden passage-london-londra-uk-gran bretagna

Camden Passage

Questa è decisamente una chicca di Londra, meno conosciuta dai turisti rispetto ai più famosi Portobello o Camden market, ma non meno interessante. Io l’ho scoperto grazie ad una carissima amica conosciuta proprio quando vivevo a Londra, con la quale tra l’altro andavo spesso in spedizione per conoscere i dintorni della città.

Il mercato dell’antiquariato è nato negli anni ’60 e nel tempo è stato riconosciuto come uno dei principali della capitale inglese. C’è poi stata una diversificazione, si è aggiunto il mercato del libro, il vintage, le prelibatezze gastronomiche, negozi di design moderno e molto altro.

I mercati si svolgono in giorni della settimana prestabiliti, qui trovi i dettagli: Camden Passage.

  • Leadenhall Market

Con l’ultima tappa di questa Londra insolita ti riporto in realtà nella zona della city. Questa potrebbe essere una sosta perfetta se, per andare in aeroporto, parti da Liverpool station, perché si trova a pochi minuti. Sto parlando del Leadenhall Market, un antico mercato coperto, molto elegante, immerso tra i palazzi moderni. La struttura attuale risale al 1881.

leadenhall market- liverpoool station-london-londra-uk-gran bretagna

Leadenhall

Originariamente era un mercato alimentare e prendeva il nome dalla Ledene hall, che ospitava un mercato di pollame. Oggi ci sono bar, ristoranti alla moda e negozi (piuttosto costosi). Pare che originariamente fu costruito su rovine romane, forse il più grande complesso realizzato a nord delle Alpi.

leadenhall-london-londra-uk-gran bretagna

Restando in zona Liverpool station, voglio darti un ulteriore suggerimento: una sosta al Rake’s Cafè bar, per fare una colazione gustosa in un posto sofisticato e fuori dal tempo. Perfetto per un ultimo dolce saluto alla città prima di prendere i mezzi per l’aeroporto.

Londra insolita, due quartieri

All’inizio ho scritto 4(+1) chicche perché voglio aggiungere anche un ulteriore suggerimento: il quartiere di Hampstead, zona periferica della città dove sembra ancora di essere in un villaggio inglese. Non mi dilungo ora perché ne ho parlato più dettagliatamente in questo articolo.

Spero che questi miei suggerimenti per scoprire una Londra insolita ti siano utili per uno dei tuoi viaggi futuri. Se vuoi lasciarmi i tuoi consigli scrivi pure nel box dei commenti. 

 

.

.

 

 

 

Condividi l'articolo!

2 Commenti

Silvia The Food Traveler 12 Dicembre 2020 - 10:26

Che nostalgia di Londra! In condizioni normali ci vado una volta all’anno, e ora avrei già programmato il prossimo viaggio. Tra l’altro è stata proprio l’ultima vacanza del 2020, nel lontanissimo gennaio… Sai che però non sono mai stata a St.Dunstan in the East? Devo rimediare la prossima volta, speriamo presto!

Reply
Camilla 12 Dicembre 2020 - 16:41

Ciao, anche io ci sono stata l’ultima volta a gennaio 2020. Ho già in mente qualche posto che vorrei vedere per la prossima volta in cui ci andrò.

Reply

Scrivi un commento

Questo sito utilizza cookies per migliorare l'esperienza di uso. Fornisci il tuo ok o scopri di più per gestirli come preferisci. Accetta Leggi di più