Home » Praga: tutti i consigli pratici per godersi il viaggio

Praga: tutti i consigli pratici per godersi il viaggio

Di Camilla
praga-ponte-carlo-repubblica-ceca-panorama

Il mio viaggio a Praga è stato bellissimo e intenso: ho macinato chilometri seguendo un bel programma fitto e dettagliato, perché le cose da vedere sono veramente molte e non volevo perdermene nessuna.

 

In un altro articolo (che trovate qui) ho parlato delle 20 attrazioni più interessanti di Praga secondo il mio punto di vista. Questa volta ho messo insieme una serie di consigli utili e pratici in base alla mia esperienza, per godere al meglio di questa città senza perdere tempo e sprecare soldi.

 

– Praga si può girare tranquillamente a piedi:

le maggiori attrazioni sono tutte nella zona centrale e piuttosto vicine. La pavimentazione è quasi esclusivamente fatta di sanpietrini, quindi scarpe comode (non è un aspetto da sottovalutare, credimi!).
Io ho scelto un hotel subito fuori dalla zona più centrale: usando il tram in 7 minuti si raggiungeva Ponte Carlo. A piedi ci volevano una quarantina di minuti: l’ho fatto un paio di volte perché mi piace passeggiare per le città che visito, anche nelle zone meno turistiche, ma per questioni di tempo era preferibile il tram.

In pratica usavo i mezzi due volte al giorno per raggiungere il centro e rientrare la sera: era comodissimo. (Il biglietto da 30 minuti costava 24 corone, circa 0,90 centesimi). Se vuoi eliminare anche questo breve tragitto, ti consiglio però un hotel centralissimo, così farai praticamente tutto a piedi.

 

– I tram sono molto efficienti (e praticamente il principale mezzo per spostarsi):

passano spessissimo e sono puntuali. Essendo tutto molto centrale – come scritto sopra – non dovrai usarli spesso, ma per quel poco che ti serviranno sono convinta che ti troverai benissimo. L’unica nota negativa è relativa ai biglietti: è quasi impossibile farli sul mezzo, meglio munirsi prima di salire. Ovviamente ci sono anche biglietti giornalieri.

 

– Presta massima attenzione agli orari di musei e monumenti, perché purtroppo non sono molto comodi:

la maggior parte delle attrazioni non apre prima delle 10.00 (negozi compresi) e chiude intorno alle 17.00. Il Municipio della Città Vecchia (dove si trova il famoso orologio) chiude alle 19.00, ma l’ultimo ingresso è 30 minuti prima.

Una precisazione è d’obbligo per quanto riguarda i sotterranei del Municipio: mentre per le sale si può girare da soli, ovviamente muniti di biglietto, in questa parte è necessario essere accompagnati dalla guida, che però fa tour solo in determinati orari.
Inoltre, ad ogni partenza corrisponde una lingua straniera. Conviene informarsi in mattinata così da pianificare il giro migliore. A me è capitato di fare il tour con una guida che ha spiegato tutto in Francese, nonostante nel gruppo di dieci persone solo due fossero Francesi e il resto  si rivolgesse a lei in Inglese. Ma nel sito non avevo trovato info in merito alle lingue dei tour ed essendo a fine giornata non avevo scelta. Ci tengo a precisare che le indicazioni della guida sono fondamentali per apprezzare al meglio questa parte del Municipio.

sotterranei-municipio.città-vecchia-praga-repubblica-ceca

I sotterranei del Municipio della Città Vecchia di Praga

 

Vyshrad è un bellissimo luogo, ma anche qui gli orari non sono il massimo, soprattutto per quanto riguarda le Casematte: l’ultimo ingresso è alle 18.00, nonostante chiudano alle 19.00. La Chiesa dei Santi Pietro e Paolo invece è aperta fino alle 18.00, ma nei giorni di festa variano spesso l’orario e al punto informazioni del parco non è detto che lo sappiano (a me lo hanno indicato sbagliato).

Vyšehrad-praga-chiesa-santi-pietro-paolo

La Chiesa dei Santi Pietro e Paolo di Vyšehrad a Praga

 

– Per il Castello e le attrazioni del quartiere ebraico (specie il cimitero) c’è spesso la fila

e visto che chiudono alle 17 conviene non andarci troppo tardi. Sono molto fiscali e purtroppo, anche se andate solo per chiedere informazioni, può capitare che vi dicano di tornare il giorno dopo come è successo a me.

 

– Ho scoperto molti dei tesori di Praga accompagnata dalle guide di White umbrella e le consiglio vivamente.

Per la città ci sono 3 tour e sono tutti molto validi (li ho fatti tutti): uno è gratuito (se vi è piaciuto date un’offerta), mentre gli altri costano 10 euro l’uno. Si vedono tutte le maggiori attrazioni, anche se molte solo da fuori, e si scoprono dettagli interessantissimi sulla storia e sui monumenti. Con loro ho visto il grosso della città, poi sono tornata con calma nei luoghi dove volevo entrate. Prova almeno il giro gratuito! Oltre che tramite il sito, dove puoi prenotare, trovi i ragazzi del White umbrella tour nella piazza principale vicino al negozio Cartier, tutti i giorni, intorno alle 9.45 (li riconosci dall’ombrello, ovviamente). Per maggiori dettagli qui trovi il loro sito.

 

– Per visitare la città ti consiglio di rispettare la divisione in quartieri,

che poi un tempo erano cittadine separate: Staré Mesto (la città vecchia), Nové Mesto (la città nuova), Hradčany (il castello) e Malá Strana (la città piccola). A cui si aggiunge Josefov (il quartiere ebraico). Scegli una zona alla volta e vai alla ricerca di tutto ciò che c’è di interessante.

 

– Massima attenzione per il cambio:

questo in realtà è un consiglio che vale un po’ ovunque, ma sembra che Praga sia una di quelle città dove la tendenza a “giocare” sulle commissioni è particolarmente diffusa.  In uno dei change vicino Ponte Carlo mi è anche capitato di dover contrattare sul cambio, alla fine l’ho spuntata.

 

 

 – Bancomat e carte di credito sono accettati in molti negozi e locali, ma non ovunque

come invece accade in città come Londra. Conviene informarsi prima di consumare.

 

 
– Se vuoi trascorrere una serata un po’ particolare, con una vista bellissima, sali sulla collina del Metronome,

specie se sei a Praga nei periodi caldi. Frequentata soprattutto da giovani, è uno di quei posti un po’ alternativi, dove nessuno disturba gli altri, e si respira una bella atmosfera. C’è anche un locale, Stalin, dove vendono soprattutto birra.


– La birra è molto economica e buona un po’ ovunque.

In effetti Praga è meno economica di come me l’avevano descritta, specie per le attrazioni. Il cibo è meno costoso che da noi, ma non di tanto (Poi dipende sempre a quale città la si paragona, di sicuro rispetto a Milano è economica). La birra invece ancora conviene e, come ti dicevo, non ti deluderà.

birra-praga-prague-beer

La birra è immancabile a Praga

 

– Prenota ristoranti e bar:

a Praga quasi tutti i locali funzionano su prenotazione, anche quelli per il dopocena. Soprattutto se hai voglia di andare in un preciso ristorante ti suggerisco vivamente di chiamare in anticipo. Solo per i pub non è necessario prenotare.
(Presto scriverò un articolo sui miei locali preferiti).

 

– Nei locali a Praga è consuetudine lasciare la mancia.

Di norma è tra il 10% e il 15%.

 

– Assaggia le limonate:

sono tipiche e ce ne sono di tante varianti. Nelle giornate calde una limonata è qualcosa da provare assolutamente.

limonata-artigianale-praga-repubblica-ceca

La celebre limonata artigianale di Praga

 

– La casa danzante è particolare da fuori, ma dentro praticamente ci sono tutti uffici.

Solo all’ultimo piano c’è un bar con una bella vista. Per godere del panorama si paga, l’alternativa è consumare al bar, che probabilmente è più conveniente se ci si accontenta di un caffè.

casa-danzante-praga

La particolare Casa danzante di Praga

 

– L’ultimo suggerimento riguarda il tragitto da e per l’aeroporto:

il bus 119 è comodissimo. Arriva al capolinea (fermata della metropolitana di Dejvická) e  da lì, utilizzando lo stesso biglietto (i biglietti vanno a tempo), potrai proseguire verso la tua destinazione con la metropolitana o i tram. Al momento di ripartire, se viaggi verso un paese dell’aerea Schengen, il terminal è il numero 2. Lo dico perché l’autobus fa diverse fermate per i vari terminal e, se non presti attenzione, rischi di scendere in quella sbagliata.

 

Ora non mi resta che augurarti buon viaggio!

 

.

.

 

 

Condividi l'articolo!

Scrivi un commento

Questo sito utilizza cookies per migliorare l'esperienza di uso. Fornisci il tuo ok o scopri di più per gestirli come preferisci. Accetta Leggi di più