Home » Visitare Castel del Monte, un gioiello della Puglia

Visitare Castel del Monte, un gioiello della Puglia

Di Camilla
visitare castel del monte-puglia

 –  Puglia: visitare Castel del Monte –

Visitare Castel del Monte è una delle cose da mettere in lista se si vogliono scoprire i tanti tesori della Puglia. Oltre a borghi incantevoli, trulli, spiagge e calette stupende, questa regione può vantare nel suo grande patrimonio anche questa insolita e incantevole fortezza.

Castel del Monte infatti non ha le sembianze di un classico castello: ha una forma ottagonale e l’otto torna costantemente nella sua struttura. Voluto dall’imperatore Federico II, pare che dovesse richiamare la forma della corona del sovrano, cioè quella degli imperatori del Sacro Romano Impero.

È situato nell’altopiano dell’Alta Murgia, a circa 15 chilometri da Andria. Sorge in cima a una collina ricoperta di boschi (ma è facilmente accessibile grazie a un ampio e curato sentiero). La sua posizione, che lo vede isolato in cima a questo piccolo promontorio, contribuisce ad accrescerne il fascino. Castel del Monte è inoltre costruito con una pietra calcarea locale chiara, che cambia tonalità a seconda delle ore del giorno e del periodo dell’anno.

Ci siamo stati durante il lungo weekend in cui siamo stati a visitare Polignano a Mare. Risalendo verso l’Abruzzo abbiamo fatto una piccola deviazione verso l’interno perché io volevo assolutamente vedere questo luogo.

Visitare Castel del Monte

La storia di Castel del Monte

Federico II, imperatore del Sacro Romano impero, costruì durante il suo regno una rete di castelli a testimonianza del suo potere e Castel del Monte rientra è tra questi. In realtà, non è sicuro che vi abbia realmente soggiornato, perché forse non era ancora completato quando morì.

castel del monte-murgia-puglia

Castel del Monte

I lavori iniziarono nel 1240 e videro coinvolte maestranze provenienti da tante paesi: non solo dall’Italia, ma anche dalla Germania, dal mondo arabo e dal medio oriente. Le teorie su questo castello sono varie: per alcuni era il luogo ideale per la caccia al falcone, di cui l’imperatore era un appassionato; per altri un luogo dove accogliere uomini di cultura da tutto il mondo. Di sicuro era un castello particolare perché non aveva segrete, prigioni, scuderie né grandi sale per ricevimenti. Dopo la morte di Federico II fu comunque usato come prigione, più tardi come mulino, poi rifugio per lebbrosi ma anche per briganti e pastori.

L’architettura di Castel del Monte

Ciò che rende particolarmente interessante una visita a Castel del Monto è la sua struttura. Come accennato sopra, l’otto ricorre continuamente: sono otto le facciate del corpo centrale, otto le torri – larghe poco meno di otto metri -, otto le stanze al primo piano e otto quelle al secondo. Forse si trattava di un riferimento alla Cappella di Aquisgrana, che è appunto ottagonale, e custodisce le spoglie di Carlo Magno, di cui Federico II si sentiva l’erede.

cortile interno-castel del monte-puglia

vista dal cortile interno di Castel del Monte

Molto particolare anche il soffitto delle sale: queste ultime sono infatti trapezoidali e sono state coperte con un’ingegnosa soluzione che vede una campata quadrata centrale a crociera mentre gli spazi triangolari restanti con volte a botte ogivali. Il secondo piano sembra più raffinato del piano terra: in una delle sale sembra esserci anche un trono, ai cui lati si trovano due nicchie che servivano per il meccanismo che chiudeva il portone in caso di pericolo. Un tempo gli affacci del secondo piano erano collegati da un ballatoio, che però oggi non esiste più.

porte interne-castel del monte-puglia

Una delle porte interne

Ciò che colpisce è l’insieme di elementi architettonici tratti da diversi paesi e stili: il portale con l’arco arabo, il timpano greco romano e le bifore in stile gotico. Questo si addice perfettamente alla figura erudita di Federico II. Il cortile centrale sorge sopra una grande cisterna, indispensabile per la sopravvivenza della fortezza.

Oggi la struttura è priva di decori e mosaici, ma da ciò che resta è chiaro che in origine le pareti fossero ricoperte di marmi pregiati, poi depredati negli anni. Se ne notano ancora tracce in alcune colonne delle sale.

sale castel del monte-puglia

Una delle sale interne

Visitare Castel del Monto: informazioni pratiche

Non si può raggiungere la fortezza in auto. Occorre lasciare la macchina in un parcheggio a circa un paio di chilometri dal castello (costo 5 euro): è un’area verde (anche per camper) molto ampia e ben attrezzata, con panchine, bagni, bar e corrente elettrica. Da lì si può salire a piedi, però è abbastanza ripida; oppure prendere un autobus (circa 2 euro) che ti lascia nei pressi dell’ultimo tratto. Percorrerai quindi a piedi circa 10/15 minuti lungo un comodo sentiero piuttosto soleggiato. L’ingresso costa 10 euro; c’è anche la possibilità di fare visite guidate con un costo aggiuntivo. Qui alcuni dettagli su costi e orari.

Se ti capita di andare in Puglia ti suggerisco vivamente di visitare Castel del Monte, non serve molto tempo (un’oretta è sufficiente), ma è uno di quei tesori italiani che merita assolutamente una tappa.

Se vuoi qualche altra idea su tappe da fare in Puglia, qui trovi il mio itinerario tra Alberobello, Locorotondo, Martina Franca e Cisternino.

.

.

Condividi l'articolo!

Scrivi un commento