Home » Cinque (+due) gite di un giorno da Londra

Cinque (+due) gite di un giorno da Londra

Di Camilla
Stonehenge-pietre-Londra-Gran-Bretagna-UK-Inghilterra

Londra nel mio cuore ha un posto speciale, anche perché ci ho vissuto per diversi mesi. Di lei non mi stancherò mai, ma sono convinta che valga la pena scoprire anche cosa c’è appena fuori dalla capitale inglese.

Londra offre così tanto che in pochi si spingono al di là dal suo centro, ma è un vero peccato: a pochi chilometri dalla città ci sono infatti dei luoghi stupendi che andrebbero visitati, anche per conoscere qualcosa in più della Gran Bretagna.
In questo articolo ti porterò proprio alla scoperta di 5 (+2) posti bellissimi che puoi vedere con semplici gite di un giorno da Londra.

Le mete di cui ti parlerò qui sono tutte raggiungibili in treno, partendo la mattina presto e rientrando la sera.

1 – Brighton, tra mare, divertimenti e oriente

Brighton è un gioiellino sulla costa sud della Gran Bretagna che deve molto della sua fortuna al principe del Galles e futuro re Giorgio IV. Fu lui che, prima di diventare sovrano, la scelse come una delle sue destinazioni preferite e fece trasformare una villa in quello che è uno dei monumenti più affascinanti della città: il Royal Pavilion. È una struttura dallo stile orientale che non ti aspetteresti di trovare in una località inglese: all’esterno è tutto un richiamo all’India, mentre all’interno alla Cina. (Costo: 10 sterline, con supplemento per l’audioguida – da ottobre a marzo è aperto dalle 10.00 alle 17.15 – da aprile a settembre dalle 9.30 alle 17.45).

Brighton non è famosa solo per questo particolarissimo edificio, ma anche per la sua lunga costa, dove si trova il noto Brighton Pier, il molo dei divertimenti.

Per apprezzare questa città bisogna poi immergersi nei suoi quartieri più caratteristici, come The Lanes, ex quartiere di pescatori, e North Laine, dove si trovano tantissimi locali e negozi di design, vintage e molto altro. Tra le attrazioni ora c’è anche la futuristica torre British Airways i360, un osservatorio mobile che arriva a 162 metri di altezza (quando ci sono stata io non era ancora aperta).

Brighton-Pier-Londra-Gran-Bretagna-UK-Inghilterra

Il molo Brighton Pier

Come raggiungere Brighton

Brighton è a circa un’ora da Londra ed è raggiungibile facilmente in treno: ce ne sono molti sia dalla stazione di Victoria che da quella di London bridge. Altrimenti si può andare in bus da Victoria, il costo è un po’ più basso ma impiega due ore. Una volta arrivati la città è visitabile a piedi.

 

2- Cambridge, tra architettura e sapere

Chi non ha mai sentito parlare di Cambridge? Una delle città universitarie più famose del Regno Unito. Nata sulle rive del fiume Cam, colpisce subito per l’architettura gotica degli edifici, in particolare degli eleganti college, immersi in grandi prati verdi costeggiati da canali e ponti (c’è anche quello dei sospiri!). È un luogo incantevole, dove già solo passeggiando si resta colpiti dalla bellezza e dalla sua atmosfera unica: il fascino e il prestigio degli edifici storici che si fonde con la vivacità di una città piena di giovani studenti.

Uno dei college più famosi è il King’s college: il corpo della cappella fu creato per il matrimonio tra Enrico VIII e Anna Bolena (si può visitare solo durante la messa, di norma alle 17.30).

Altre tappe d’obbligo sono la Great’s St. Mary church e la Senate house, dove vengono consegnati i diplomi. Tra i college più conosciuti ci sono anche il Queen’s e il Trinity, dove studiò Isaac Newton. Girando ti imbatterai anche in una graziosissima chiesa tonda: in Gran Bretagna ce ne sono solo 4 fatte così. Per chi ha più tempo Cambridge è anche ricca di musei (Fitzwillia, il Museum of Archeologu and Antropology e il Whipple dedicato alla scienze), oltre ad avere un bel giardino botanico.

Cambrdige-chiesa-tonda-londra-uk-london

Un dettaglio di una chiesa di Cambrdige

Come raggiungere Cambridge

In treno, da Londra, si impiega circa un’ora. Si può partire dalle stazioni di London Liverpool Street e London Kings Cross. Si può anche usare il bus da Victoria station ma impiega due ore.

Cambrdige-ponte-dei-sospiri-Londra-Gran-Bretagna-UK-Inghilterra

Il ponte dei sospiri di Cambrdige

 

 

3 – L’elegante Bath

Bath è particolarmente famosa per le sue terme, da cui prende anche il nome (bath, in riferimento ai bagni romani): sono le uniche naturali del Regno Unito. Ma anche se non vuoi godere del piacere delle acque termali, la città merita una visita per i suoi eleganti edifici e le sue vie caratteristiche. Le sue origini sembrerebbero legate ad un re celtico, ma fu solo con i Romani che diventò un centro termale di grande importanza.

Nel XVIII secolo subì un forte sviluppo edilizio, diventando un rinomato esempio di architettura georgiana.

Per la sua ricchezza architettonica è stata riconosciuta come patrimonio dell’UNESCO. Basta gironzolare per le sue vie e si capisce subito il perché. Tra le maggiori attrazioni della città ci sono sicuramente la stupenda abbazia e Queen square ma anche il Royal Crescent, un complesso di 30 edifici disposti lungo un’ellisse e considerato il capolavoro dell’architetto J. Wood. A Bath ci sono anche diversi musei, tra cui quello delle terme. Parchi e negozietti caratteristici completano il quadro di una cittadina a misura d’uomo, perfetta per staccare dalla frenesia della capitale.

Bath-Cattedrale-Londra-Gran-Bretagna-UK-Inghilterra

La cattedrale di Bath

Come raggiungere Bath

Bath si trova a circa 90 minuti di treno da Londra (da Paddington e da Waterloo), una volta arrivati in città potrai girare la parte centrale a piedi. Consiglio anche di prendere il bus turistico per vedere le zone meno centrali.

 

4 – Un viaggio nel tempo a Stonehenge

Dai tempi della scuola ero rimasta affascinata da Stonehenge e dalla magia che circonda questo luogo: vivendo a Londra non mi potevo far scappare l’opportunità di visitarlo. È un sito neolitico composto da una serie di pietre megalitiche. Sulle origini e la funzione si dibatte ancora. Durante la visita forniscono un’audioguida utilissima per capire meglio cosa si ha davanti e fare un viaggio tra storia e leggende, dalle ipotesi sul luogo di culto e sull’orologio astronomico ai miti su Merlino.

Stonehenge-pietre-Londra-Gran-Bretagna-UK-Inghilterra

La magica Stonehenge

A differenza di quanto speravo, non si cammina tra le pietre, ma intorno mantenendosi ad una certa distanza. Il fatto di non potermi avvicinare mi ha un po’ delusa, devo ammetterlo, ma resta comunque un luogo estremamente suggestivo. Io sono stata molto fortunata perché quel giorno c’era pochissima gente e questo ha reso la visita ancora più intensa ed emozionante. Gli ingressi sono a tempo e pare che da un po’ sia necessario prenotare. Quando ci sono stata io non serviva. Qui trovi prezzi e orari per Stonehenge.

 

Raggiungere Stonehenge con tappa a Salisbury

Per andare a Stonehenge si arriva in treno a Salisbury, una graziosa cittadina in perfetto stile British, dove ti consiglio di fare una passeggiata, anche se alle 18 chiude tutto. Da non perdere, se ti fermi almeno un’oretta a Salisbury, è la cattedrale: è veramente bellissima. Tra l’altro ospita anche il secondo orologio meccanico più antico del mondo e vi fu rinvenuta una copia della Magna Carta.

Salisbury-cattedrale-Londra-Gran-Bretagna-UK-Inghilterra

La cattedrale di Salisbury

Stonehenge è a circa 140 chilometri da Londra. Dalla capitale inglese si può raggiungere Salisbury in treno da Waterloo Station e poi prendere una navetta per Stonehenge.

 

5- Oxford, un altro regno del sapere

Un’altra gita che si può fare da Londra è Oxford, famosissima anche lei come Cambridge per le università. Conta ben 39 college. Io mi ero documentata per andarci, purtroppo però poi la visita saltò. 
Qui ti riporto i luoghi di interesse che avevo annotato e spero di poter vedere presto: la Carfax tower, il Christ Church College (Great hall e la Christ Church Cathedral), l’All Souls e il Magdalen college, il Museo Ashmolean di arte e archeologia e la Bodleian Library. Oxford è raggiungibile da Londra con il treno da da Paddington o con il bus da Victoria.

 

Perché cinque (+ due) gite

Quel due tra parentesi fa riferimento a mete che non sono propriamente fuori dalla capitale, perché in realtà ne fanno parte, ma spesso vengono tralasciate per questioni di tempo. Sto parlando di Greenwich e Richmond.

Un salto nel tempo a Greewnwich

Greewnwich è nota perché è legata al meridiano e al fuso orario. Il Royal observatory, dove potrai vedere anche la linea del meridiano, è veramente molto interessante: un affascinante viaggio tra passato, presente e futuro. Da lì, poi, si gode di una bellissima vista. L’osservatorio però non è l’unica attrazione della zona, gli edifici del museo navale e la Queens house sono altrettanto belli.

Greenwich-Londra-Gran-Bretagna-UK-Inghilterra-panoramica-da-osservatorio-observatory

Una panoramica dell’osservatorio di Greenwich

Richmond, tra relax e castello

Richmond è un altro quartiere di Londra, ma con la frenesia della capitale non ha niente in comune. È una sorta di villaggio (un tempo era un vero villaggio, poi inglobato dalla capitale) con un grande parco e tanti locali e negozi particolari in cui perdersi. Uno dei motivi per cui andarci è sicuramente l’Hempton Court Palace: fu realizzato a partire dal 1515 per il cardinale Thomas, all’epoca gran cancelliere. Successivamente passò al re Enrico VIII, in seguito alle vicende nate dal divorzio del sovrano da Caterina D’Aragona per sposare Anna Bolena.

La struttura è molto grande e conservata benissimo, ci sono molti ambienti ricreati per dare l’idea della vita a palazzo. Consiglio di prendere l’audioguida perché molto dettagliata. Qui il sito ufficiale per orari e costi. Sia Greenwich che Richmond si possono raggiungere in treno o in bus dal centro di Londra.

Richmond-Londra-Gran-Bretagna-UK-Inghilterra

Una panoramica di Richmond

 

Spero che questa piccola lista ti dia qualche spunto e suggerimento utile per la prossima vacanza in Gran Bretagna.

 

.

 

Condividi l'articolo!

3 Commenti

Londra insolita: 4 chicche della capitale inglese - E allora parto 11 Dicembre 2020 - 7:53

[…] Questa è decisamente una chicca di Londra, meno conosciuta dai turisti rispetto ai più famosi Portobello o Camden market, ma non meno interessante. Io l’ho scoperto grazie ad una carissima amica conosciuta proprio quando vivevo a Londra, con la quale tra l’altro andavo spesso in spedizione per conoscere i dintorni della città. […]

Reply
Arianna 15 Giugno 2018 - 11:46

Magico Regno Unito, tutto da scoprire. Spero di tornarci presto!

Reply
Camilla 15 Giugno 2018 - 19:05

Ciao Arianna, come ti capisco. Io cerco di andarci il più spesso possibile, anche solo per un weekend, ma sono troppo legata a Londra.

Reply

Scrivi un commento

Questo sito utilizza cookies per migliorare l'esperienza di uso. Fornisci il tuo ok o scopri di più per gestirli come preferisci. Accetta Leggi di più